Sequenza dei vini a tavola.


Publicado el 20 de Septiembre de 2015


Sequenza dei vini a tavola.

Durante un pranzo con cambio di vino, va prima servito quello più delicato e poi quello più robusto. Un vino bianco verrà servito prima di uno rosso, a meno che il rosso non è più leggero del bianco; inoltre un vino giovane verrà servito prima di uno invecchiato, se però sono della stessa annata verrà servito per ultimo il più elegante.

Comunque il numero di vini da servire è sempre in base alle portate e all'importanza del pranzo e si deve sempre ricordare che per separare ogni vino ci vuole un sorso d'acqua. Vediamo ora più in dettaglio le varie sequenze dei vini a tavola in base a determinate situazioni:

per colore: bianchi, rosati e rossi

per zuccheri: secchi e dolci

per corpo: leggeri e robusti

per tenore alcolico: con gradazione alcolica crescente

per temperatura: dalla più bassa alla più alta

per invecchiamento: giovani, medi e invecchiati

per aroma: poco profumati, profumati e aromatici

Ogni portata ha il suo vino:

Antipasti: Vini bianchi

Minestre: Vini bianchi

Pesce: Vini bianchi

Arrosti di carne: Vini rossi

Lessi: Vini rossi

Cacciagione: Vini secchi, generosi e di annata

Formaggi: Vini bianchi e rossi corposi

Dolci: Spumanti dolci, vini bianchi freschi, dolci e abboccati

Frutta: spumanti secchi e vini da pasto


 





Compartir en RRSS:




Copyright © Cata del Vino | Política de Privacidad | Condiciones de Uso

Soluciona tus dudas por whatsapp!